salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Busto di Adriano Zarini
Adriano Zarini ricoprì vari incarichi sia militari che civili. Partecipò attivamente allo sviluppo delle banche pratesi, come consigliere e azionista.

Biografie dei pratesi illustri

Adriano Zarini

(1814 - 1900)

Adriano Vincenzo Luigi Giovanni Zarini era nato a Prato il giorno 11 ottobre 1814, sembra di famiglia discendente dai Guazzalotti.
Nella sua villa in Giolica aveva apposto grandi lettere in bronzo, sui due pilastri del cancello, che componevano la scritta XX Settembre 1870 segno inequivocabile della sua fede massonica.
Personaggio molto noto in Prato, ricoprì vari incarichi sia militari che civili; di notevole potenza economica partecipò attivamente allo sviluppo delle banche pratesi, come consigliere e azionista.
La sua convinzione radical democratica, lo spinse, nel 1849, a chiedere la cancellazione dal ruolo dei "nobili" cittadini assieme a Giuseppe e Giovan Battista Mazzoni.
Il suo atto più importante a favore della comunità pratese fu la fondazione dell'Ospizio di mendicità di Via Roma, divenuto poi Casa di riposo, con il contributo di 500.000 lire che allora (1885) rappresentò una cifra folle.
Scomparve il 27 marzo 1900.
a.a.

Questo personaggio è stato segnalato da Ivan Aiazzi, aprile 2011.

Ultimo aggiornamento della biografia: 24.10.2012
 personaggio precedente

 indietro inizio pagina