salta la barra


Comune di Prato

 indietro
foto di Alceste Cangioli
Imprenditore, evitò ai suoi dipendenti la leva durante la Grande Guerra e per questo fu incriminato. Intuì fra i primi l’importanza di verticalizzare le produzioni verso valle, dall’acquisto della lana, al tessuto finito. Fondò l’Associazione industriale e commerciale dell’arte della lana e mise le basi dell’Unione fra gli Industriali Pratesi (oggi Unione Industriale Pratese), diventandone presidente.

Biografie dei pratesi illustri

Alceste Cangioli

(1867 - 1949)

Nacque a Prato e studiò al Cicognini. Iniziò a lavorare con il padre Vincenzo nella drogheria con annessa bottega di impannazione fondata nel 1859. Succedendo al padre, costruì la fabbrica di via Pomeria e dette impulso decisivo all'export.
Acquistò uno stabilimento in Val di Bisenzio dotandolo di un impianto idroelettrico per azionare i macchinari e verticalizzando la produzione dall'acquisto della lana al tessuto finito.
Innovativa anche la gestione dei dipendenti, regolata fin dal 1881 da un apposito statuto. Dipendenti che proteggerà durante la Grande Guerra: con altri industriali pratesi fu incriminato per aver evitato la leva ai suoi operai dichiarandoli indispensabili alla produzione di tessuti per l'esercito. Verrà scagionato dopo la fine del conflitto.
Nel 1918 intuì l'importanza di verticalizzarsi verso valle: creò un'azienda di confezioni maschili, la Pesenti e, con altri soci, la Saica per commercializzarne i prodotti in Italia.
Costituì poi la C.I.C.A., una catena di negozi che completava l'intero ciclo. Nel 1897 fu fra i fondatori dell'Associazione industriale e commerciale dell'arte della lana.
Nel 1912 fu presente, assieme ai principali industriali pratesi, allo storico banchetto alla Stella d'Italia in cui furono poste le basi dell'Unione fra gli Industriali Pratesi, oggi Unione Industriale Pratese. All'atto della sua costituzione, il 30 dicembre 1912, ne divenne presidente, conservando la carica per nove anni.
Ritiratosi alla fine degli anni '30 nella sua fattoria in Valdarno, si dedicò all'industria agroalimentare.
s.p.

Ultimo aggiornamento della biografia: 25.10.2012
 personaggio precedente

 indietro inizio pagina